• 0803219065
  • info@tuttoconsumo.com

Archivio mensileluglio 2017

Resto al Sud: le agevolazioni in favore del Mezzogiorno

La misura è rivolta ai soggetti di età compresa tra i 18 ed i 35 anni che presentino i seguenti requisiti: a) siano residenti in una delle seguenti regioni (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) al momento della presentazione della domanda o vi trasferiscano la residenza entro 60 giorni dalla comunicazione del positivo esito dell’istruttoria; b) non risultino già beneficiari, nell’ultimo triennio, di ulteriori misure a livello nazionale a favore dell’autoimprenditorialità.

L’incentivo offre ai giovani meridionali che non dispongano di mezzi propri per avviare un’attività propria – nell’ambito della produzione di beni nei settori dell’agricoltura, dell’artigianato e dell’industria ovvero relativa alla fornitura di servizi – una dotazione finanziaria massima di 40.000 euro.

I finanziamenti concessi al richiedente sono così articolati:

1. il 35% a fondo perduto, a copertura dell’intero investimento e del capitale circolante;

2. il 65% sotto forma di prestito a tasso zero, concesso da Istituti di credito.

Rientrano nel progetto “Resto al Sud”, e di conseguenza nella possibilità di chiedere i predetti incentivi: le attività imprenditoriali relative a produzione di beni nei settori dell’artigianato, agricolo e dell’industria, ovvero relativi alla fornitura di servizi. Mentre restano escluse dal finanziamento le attività libero professionali e del commercio (ad eccezione della vendita dei beni prodotti nell’attività di impresa).

I soggetti interessati possono presentare istanza d’accesso alla misura, corredata da tutta la documentazione relativa al progetto imprenditoriale, attraverso una piattaforma dedicata sul sito istituzionale dell’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa S.p.A. – Invitalia, che opera come soggetto gestore della misura, per conto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, amministrazione titolare della misura, con le modalità stabilite da apposita convenzione.

 dott. Tito Papa